"San Pietro Celestino" - Isernia

Istituto: Comprensivo Circolo Didattico “San Pietro Celestino” di Isernia

Classi partecipanti: IV A; V A.

Insegnante curatrice del progetto: Adelia Di Tata.

Insegnanti accompagnatrici: Caterina Giancola, Teresa Potena, Anna Ucciferri, Giovannina Giannini.

L’elaborato pubblicato è stato redatto dalla classe IV A. 

 

 

SULL'ACQUA...

versi e pensieri celebri e meno celebri

 

Esiste un elemento naturale fondamentale pe la nostra esistenza: l’acqua.

“Laudato sii mi’ signore, per sora acqua, la quale è multo utile et umile et pretiosa et casta”. Così ha cantato le lodi dell’acqua San Francesco d’Assisi.

“Acqua di monte, acqua di fonte, acqua che squilli, acqua che brilli, acqua che canti e piangi, acqua che ridi e muggi, Tu sei la vita e sempre, sempre fuggi.” Così si è espresso Gabriele D’ Annunzio a proposito dell’acqua.

Di seguito riportiamo i pensieri del nostro amico Ruben: “Acqua miracolosa, tu sei nata dalla natura, dalle montagne scendi e vivere tu fai. Ci battezzi e ci trasformi. Senza di te non ci sarebbero animali e le piante non avrebbero di che nutrirsi. Dalla spiaggia ti osservo e a casa ti bevo e penso…quante gocce d’acqua dissetano un fiore e brillano alla luce del sole. Sei insapore, trasparente, inodore. Grazie a te, attraverso il Paese per andare in Inghilterra a parlare l’inglese.”

Ma anche noialtri ci siamo espressi a proposito dell’acqua, seppur in maniera meno poetica.

Simona e Carlo - Quanto è complesso il percorso che compie l’acqua. Ogni sua piccola goccia dà un contributo importante alla vita, così come ognuno di noi nella sua specificità è importante. Che sensazione piacevole si prova d’estate quando ci si rinfresca con l‘acqua che schizza dalle fontane. Ma l’acqua è anche neve con cui noi bambini giochiamo. È ghiaccio che sovrasta le montagne più alte e che rinfresca le bevande. È pioggia, a volte benefica, a volte anche devastante.

Roberta e Francesco - L’acqua attraversa monti e valli, precipita nelle cascate e conclude il suo viaggio con l’arrivo a destinazione nel mare.

Antonio - Pensando all’acqua, immagino proprio il mare in cui durante l’estate mi tuffo.

Mattia - Quanto è meraviglioso il mare! E quanto sono splendide le barriere coralline presenti in diversi posti del nostro pianeta!

Vitaly - A me viene in mente l’acqua della piscina in cui nuoto come un pesciolino.

Mario e Marco - L’acqua è fondamentale per irrigare le coltivazioni.

Gaia - Senza acqua non avremmo a disposizione i buonissimi frutti che ci regalano le piante.

Carolina - L’acqua ci disseta.

Lorenzo - L’acqua sono le nuvole: bellissimi disegni che abbracciano il mondo.

Benedetta - Non viene in qualche modo dall’acqua anche l’arcobaleno, formato da tutte quelle goccioline che rimangono sospese nell’aria dopo il temporale? Ma non dobbiamo dimenticare il problema della carenza di acqua: per noi un bicchiere d’acqua non è un tesoro, ma in altri posti del mondo può contribuire alla sopravvivenza dei bambini.

Ludovica e Davide - L’acqua è presente in molti modi di dire: “Essere un pesce fuor d’acqua” (sentirsi a disagio); “Acqua in bocca” (tacere); “Essere due gocce d’acqua” (assomigliarsi molto); “Scoprire l’acqua calda” (scoprire una cosa già nota); “Essere acqua e sapone” (essere naturale).

Manuel e Giovanna - Ci viene da pensare al cattivo stato di salute delle acque che purtroppo sono inquinate.

Amadeos - L’acqua è simbolo di purezza.

Gilda - Viaggiare lungo il corso dei fiumi  e attraverso i mari ha consentito di scoprire nuovi popoli, nuove tradizioni, nuove usanze.

Per concludere, tutti insieme diciamo - Acqua dolce, acqua salata, acqua pura, acqua malata, acqua che hai creato ogni cosa sei davvero preziosa.